Bene immobiliare cambio di destinazione

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Bene immobiliare cambio di destinazione

In edilizia si definisce destinazione d’uso di un bene immobiliare le sue modalità e finalità di utilizzo, per poter effettuare un eventuale cambio di destinazione è bene consultare il Piano Regolatore, ossia le norme approvate dal Comune di residenza che possono vietare o meno che si possa avviare questo tipo di cambiamneto in particolari zone del territorio. Nel caso in cui non ci rilevano delle limitazioni si può avviare la pratica che consente di avviare la modifica, ed infatti devono essere richieste delle specifiche autorizzazioni al Comune se il cambio di destinazione d’uso comporta l’esecuzione di opere edilizie. Se non si dovranno effettuare opere edilizie allora per ottenere il cambio sarà necessario presentare una DIA, la Denuncia di Inizio attività oppure la SCIA, la Segnalazione certificata di Inizio attività, in base a quanto previsto dalle indicazioni del Comune. Qualora il cambio di destinazione d’uso preveda modifiche strutturali o distributive, allora il soggetto richiedente è tenuto ad avanzare la richiesta di un Permesso di Costruire. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: https://www.cosedicasa.com/normativa-legge/normativa-pratiche-edilizie/immobili-come-si-fa-il-cambio-di-destinazione-duso-37457.

Pubblicità

In caso di appartamento condominiale

bene immobiliare cambio di destinazione

bene immobiliare cambio di destinazione

Va precisato che se l’unità immobiliare oggetto di  cambio di destinazione d’uso è inserito all’interno di un condominio è bene verificare che nel regolamento condominiale non vi siano restrizioni in tal senso, prima di procedere con l’iter che porta al cambio di destinazione immobiliare si deve chiedere l’autorizzazione alla stessa assemblea condominiale; solo disponendo delle autorizzazioni necessarie si può avviare questo tipo di modifica che comporta anche il cambio di categoria catastale del bene immobiliare. Si ha anche la possibilità di avviare il cambio d’uso urbanisticamente rilevante, un tipo di modifica che determina il passaggio di classamento da una categoria ad una diversa, anche senza opere edilizie, ma tale cambio di destinazione di un bene immobiliare comporta un cambio di rendita catastale che offre la base economica su cui si calcolano le tasse relative al bene casa.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *