Classificazione e registrazione dei beni immobili

Classificazione e registrazione dei beni immobili

In Italia è in vigore un preciso sistema di classificazione e registrazione dei beni immobili posseduti dai cittadini che si basa sul censimento dei fabbricati basato su i seguenti criteri: cartografico, classamento, reddituale. Ciascuna unità immobiliare censita a sua volta presenta dei propri dati identificativi che prevedono degli specifici elementi discriminatori che forniscono una sua numerazione che conferisce un ordine di tipo convenzionale, rientrano in questa forma di classamento gli identificativi catastali e quelli di tipo censuario. Per quanto riguarda il Catasto al suo interno vengono riportati il numero di foglio, quello del mappale ed il numero subalterno, dalla loro combinazione si ricava così l’identificazione di una parte del territorio dove è sito’l’immobile di interesse sottoposto a ricerca. Per quanto riguarda invece gli identificativi censuari rientrano in questa forma di classificazione i seguenti indici: la zona censuaria, la categoria, la classe, la consistenza, la rendita catastale; attraverso questi dati identificativi è possibile attribuire all’immobile il relativo reddito imponibile. Per calcolare la rendita catastale si deve moltiplicare la consistenza per la tariffa pertinente alla corrispondente categoria e classe di riferimento dell’unità immobiliare presa in esame.

Il cerificato catastale

classificazione e registrazione dei beni immobili

classificazione e registrazione dei beni immobili

La raccolta e conservazione di questo tipo di informazioni spetta all’Agenzia dell’Entrate, alla quale spetta inoltre la valutazione ed il conferimento della stima degli immobili, come anche l’avvio di procedure di espropriazione oppure la produzione di certificazione di congruità del valore attribuito dai contribuenti privati. Il documento ufficiale dove vengono riportati i contenuti degli atti catastali e la documentazione presente negli archivi dell’Agenzia delle Entrate è fornito dal certificato catastale. Questa documentazione offre così l’attestazione della posizione geografica e giuridico-fiscale dell’immobile visto che può riguardare: i dati identificativi e reddituali di terreni e fabbricati; i dati anagrafici delle persone fisiche o giuridiche intestatarie dei beni immobili; i dati grafici dei terreni; i dati grafici delle unità immobiliari urbane; la copia di tipi di frazionamento; la copia di elaborati planimetrici; la copia di monografie di punti trigonometrici catastali; le copie di interi fogli di mappa del catasto terreni.


Lascia il tuo commento

*

venti + 7 =