Gruppo catastale F e fabbricati collabenti

Comment

Gruppo F
Pubblicità

Gruppo catastale F

Le unità urbane catalogate nel gruppo catastale F identificano quel particolare tipo di unità immobiliare che non produce reddito, dal momento che si tratta di tipologie fittizie sempre esistite, disciplinate a scopo gestionale ed a livello tecnico in modo tale da poter essere identificate dagli specifici software impiegati per l’automazione. Sostanzialmente gli immobili classificati nelle diverse categorie del gruppo F non possiedono una loro rendita catastale, per cui si fa riferimento a delle unità immobiliari che non sono in grado di produrre ordinariamente un reddito. Va poi precisato che questa tipologia di immobili non viene mai rappresentato in planimetria, ma soltanto sull’elaborato planimetrico, per provvedere alle denunce di accatastamento di un’unità immobiliare urbana viene elaborata dall’Agenzia del Territorio, mediante il software DOCFA  che costituisce l’insieme dei documenti, dati tecnici e descrittivi delle unità immobiliari denunciate affiancate dai documenti grafici. Per ulteriori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Delega e richiesta planimetria catastale: i dati richiesti.

Pubblicità

Come si classificano gli immobili collabenti

gruppo catastale F

gruppo catastale F

Vengono classificati come immobili collabenti, quelle che non sono in grado di produrre reddito perché si tratta di strutture fatiscenti  ed inserite nella categoria catastale F2, per questi immobili non si ha l’obbligo di dichiarazione in catasto mediante l’uso della procedura DOCFA e l’iscrizione nella categoria F 2 può riguardare un fabbricato che privo della capacità reddituale. La specifica normativa infatti stabilisce  per gli edifici collabenti l’iscrizione in catasto, senza attribuzione di rendita catastale, ma con descrizione dei caratteri specifici e della destinazione d’uso a scopo identificativo. Per provvedere alle dichiarazioni in catasto queste entità di tipo urbano devono essere individuate esclusivamente nell’elaborato planimetrico. In ogni modo, deve risultare positiva la  verifica degli specifici requisiti dell’unità immobiliare per l’ammissione nel catasto fabbricati all’interno della categoria F 2. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Delega e richiesta planimetria catastale: documentazione da presentare.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *