Immobili di tipo economico: caratteristiche

Comment

Gruppo A
Pubblicità

Immobili di tipo economico: caratteristiche

Nel gruppo A del registro del catasto vengono classificati come immobili di tipo economico quelle abitazioni con vani di media ampiezza progettati per sfruttare ogni singolo spazio e dotati di impianti tecnologici di base ossia essenziali, che presentano delle rifiniture interne abbastanza semplici. La definizione di abitazione di tipo economico per convenzione si basa su dei canoni ufficiali posti a fondamento dello stesso catasto edilizio urbano. Si tratta dunque di una tipologia di unità immobiliare destinata ad un uso privato, nello specifico questo tipo di abitazioni sono inserite nella classe catastale A 3 che si caratterizza rispetto alle altre classi del gruppo di riferimento per  una minore rendita catastale, in conseguenza del minore costo dei materiali di costruzione, rispettando degli standard di qualità minimi a fronte dunque di un minore valore commerciale della stessa unità immobiliare sul mercato degli immobili. In questa categoria vengono anche ripartiti i minialloggi di consistenza inferiore rispetto alle abitazioni di tipo economico, presentando comunque le stesse caratteristiche costruttive, tecnologiche, di rifinitura e dotazioni che vanno a connotare tale categoria. In concreto un’abitazione di tipo economico presenta un costo d’acquisto ed una rendita catastale inferiore rispetto a quella di tipo civile con conseguenze dirette anche sulla vendita dell’appartamento che rientra in questa definizione.

Pubblicità

Accatastamento nuovi immobili

immobili di tipo economico

immobili di tipo economico

Coloro che sono proprietari di immobili di nuova costruzione hanno l’obbligo di denunciare al Catasto le nuove costruzioni entro il 31 gennaio dell’anno successivo, specificandone le caratteristiche e l’uso a cui sono destinati. A sua volta lo stesso onere spetta al direttore dei lavori che deve adempiere a tale obbligo dopo ultimazione dei lavori di edificazione, avendo a disposizione comunque 30 giorni dalla installazione degli infissi. L’immobile viene censito mediante la sua regolare registrazione nel Catasto con attribuzione di classe e categoria, dopo la presentazione di questi dati il contribuente qualora trovasse delle informazioni erronee può presentare ricorso entro 60 giorni.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *