La nuova categoria catastale F7

Comment

Categoria catastale
Pubblicità

La nuova categoria catastale F7

La diffusione della fibra ottica e della banda ultralarga ha determinato delle modifiche di tipo catastale che hanno portato all’introduzione della nuova categoria catastale F7, destinata ai nuovi immobili che costituiscono infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione. La dichiarazione in Catasto di questa tipologia di  impianti dal 1° luglio 2016 non è più obbligatoria, va precisato infatti che per quelle infrastrutture già iscritte dopo la modifica della procedura Docfa dal 3 luglio 2017 è possibile presentare un atto di aggiornamento per l’assegnazione della nuova categoria catastale F7 che va a contraddistinguere nello specifico le infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione, senza attribuzione di rendita. In base alle indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate è possibile attenersi a delle precise linee guide che sgnalano le modalità di iscrizione in catasto di beni costituenti infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione, nello specifico nell’assegnazione di questa categoria viene escluso il concetto di unità immobiliare. Rientrano nella categoria F7 i seguenti impianti: gli elementi di reti pubbliche di comunicazione elettronica ad alta velocità; le altre infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione; le opere di infrastrutturazione per la realizzazione delle reti pubbliche di comunicazione elettronica ad alta velocità in fibra ottica in grado di fornire servizi di accesso a banda ultralarga. Altre notizie su https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/23516-nuova-categoria-catastale-nella-circolare-dell-agenzia-delle-entrate.html.

Pubblicità

Precisazioni finali

nuova categoria catastale F7

nuova categoria catastale F7

Le infrastrutture già iscritte nel Catasto devono essere soggette ad un aggiornamento con il quale è possibile apportare la modifica della vecchia categoria catastale dotata di rendita alla nuova sprovvista in tal caso di rendita. In caso di nuove realizzazioni si ha la possibilità di optare per le due iscrizioni, quindi si può procedere con l’iscrizione in catasto sotto la categoria F7 senza attribuzione di rendita, in quanto non esiste alcun obbligo, mentre tale obbligo di dichiarazione in catasto nella relativa categoria con attribuzione di rendita è operante per quanto riguarda i fabbricati o porzioni di fabbricato con una destinazione di uso non esclusivamente funzionale alle reti di comunicazione  (uffici, alloggi, autorimesse, magazzini).

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *